Pioggia d'argento agli US Open

Fare possibile l'impossibile

Dopo una vittoria nei quarti di finale per 3:0 contro l'inglese Shilton Billy, in semifinale arriva una vittoria per molti inaspettata, contro lo svedese Anderson Emil, pluri medagliato alle olimpiadi e ai mondiali e testa di serie nr 1 del torneo, per 3:1. Purtroppo il sogno dell'oro s'infrange contro un altro svedese. La concentrazione è diminuita e purtroppo i troppi errori a questi livelli costano caro e la partita finisce 0:3. Da queste partite mi porto molti insegnamenti, ma soprattutto una bella medaglia d'argento.

Nell'impegno a squadre, dopo le vittorie nette per 2:0 contro gli USA e la Norvegia, la squadra italo inglese è riuscita a vincere una partita combatutissima per 2:0 contro la squadra olandese. Niente da fare in finale. La squadra svedese era molto affiatata e troppo forte per noi.

 

Qui dei link di un paio di articoli della FiTet:

 

http://www.fitet.org/news/tennistavolo-paralimpico/9043-samuel-de-chiara-vince-il-suo-girone-all-us-open.html

http://www.fitet.org/news/tennistavolo-paralimpico/9045-de-chiara-in-semifinale-a-las-vegas.html

http://www.fitet.org/news/tennistavolo-paralimpico/9048-de-chiara-favoloso-batte-andersson-ed-

http://www.fitet.org/news/tennistavolo-paralimpico/9052-de-chiara-secondo-anche-a-squadre-a-las-vegas.html

 

 

 

 

 

"There may be people that have more talent than you, but theres no excuse for anyone to work harder than you do"
Derek Jeter

Powered by //